Feb
24
2017

Baroque Topologies

CAM2 è entusiasta di aver aiutato Andrew Saunders, professore associato dell’Università della Pennsylvania, a compiere la propria missione, che consisteva nel creare un archivio di arte e architettura barocca. Saunders, che lavora nel Dipartimento di Architettura dell´università, si è trasferito in Italia per sei settimane per scansionare e archiviare alcune delle più importanti opere architettoniche del Barocco italiano. Facendo fede all’impegno commissionato dall’Università della Pennsylvania di «promuovere il bene pubblico, a livello sia locale che globale, attraverso l’arte, il design, la progettazione e la conservazione del patrimonio», lo scopo di questo progetto consisteva nello scoprire un metodo ottimale per esplorare digitalmente la complessa architettura barocca.

I dati sono stati acquisiti con un laser scanner CAM2 Focus3D X 130 e hanno consentito di mettere in luce la vivace evoluzione dal primo e alto Barocco di Roma fino a giungere al tardo Barocco del Piemonte, nell’Italia settentrionale. L’archivio comprende opere di Francesco Borromini, Bernardo Vittone, Gian Lorenzo Bernini, Pietro da Cortona, Guarino Guarini e Carlo Rainaldi. Sono stati realizzati precisi modelli in 3D degli ambienti interni di diverse chiese, che ora è possibile vedere completamente a colori.

Considerato il fatto che durante il progetto le sfide da affrontare sono state tante, Andrew Saunders ha specificato che il progetto non sarebbe stato realizzabile senza il contributo ricevuto dai suoi collaboratori, tra cui CAM2 e Autodesk.

CAM2 ha dato un contributo determinante a questo progetto fornendo il laser scanner Focus3D X 130. Questo dispositivo dalla straordinaria portabilità permette agli utenti di registrare strutture complesse e fornisce risultati della scansione realistici e dettagliati. Lo scanner ad alta risoluzione ha una portata che va da 0,6 m a 30 m e una precisione della distanza fino a ±2 mm. Inoltre, la velocità di scansione è di un milione di punti al secondo e consente quindi di effettuare misurazioni rapide, semplici e precise di oggetti ed edifici. CAM2 ha offerto anche software e formazione a coloro a cui era affidata la responsabilità di manovrare il laser scanner. Lo scopo di queste scansioni era quello di creare un ampio archivio digitale delle opere. Le scansioni ad alta risoluzione effettuate con il CAM2 Focus3D X 130 hanno permesso di verificare, calibrare e scoprire le topologie del barocco.

Secondo Saunders, «la capacità di acquisire, registrare e simulare set di dati sempre maggiori, abbinata all’accesso remoto al cloud computing e alla tecnologia di fabbricazione additiva sempre più affidabile, offre nuove opportunità e nuovi metodi per la comprensione e la valutazione della complessità e della rappresentazione in architettura.»
I risultati di questo progetto sono straordinari sotto molti aspetti. I dati raccolti creeranno ora un accesso digitale ad alcune delle più importanti chiese del mondo, in una modalità mai a disposizione prima d’ora. Inoltre, i dati delle scansioni acquisiti permetteranno agli esperti di eseguire un reverse engineering degli algoritmi che si celano dietro la sorprendente architettura barocca.

Ad ogni modo, il progetto non è stato ancora completato. Secondo i piani, l’archivio sarà utilizzato per analisi approfondite e confronti tra le chiese italiane. Inoltre, l’Università della Pennsylvania – School of Design lavorerà ora con Autodesk per mettere l’archivio a disposizione del pubblico e degli altri studenti e allievi.

Per accedere alla vista interattiva a 360 gradi dell’architettura barocca, clicca qui. https://play.autodesk.com/pub/Baroque_17

Comments are closed.



CAM2 Blog

News e tendenze in materia di metrologia e documentazione 3D!
Seguici su:

Archives