Feb
24
2017

Baroque Topologies

CAM2 è entusiasta di aver aiutato Andrew Saunders, professore associato dell’Università della Pennsylvania, a compiere la propria missione, che consisteva nel creare un archivio di arte e architettura barocca. Saunders, che lavora nel Dipartimento di Architettura dell´università, si è trasferito in Italia per sei settimane per scansionare e archiviare alcune delle più importanti opere architettoniche del Barocco italiano. Facendo fede all’impegno commissionato dall’Università della Pennsylvania di «promuovere il bene pubblico, a livello sia locale che globale, attraverso l’arte, il design, la progettazione e la conservazione del patrimonio», lo scopo di questo progetto consisteva nello scoprire un metodo ottimale per esplorare digitalmente la complessa architettura barocca.

I dati sono stati acquisiti con un laser scanner CAM2 Focus3D X 130 e hanno consentito di mettere in luce la vivace evoluzione dal primo e alto Barocco di Roma fino a giungere al tardo Barocco del Piemonte, nell’Italia settentrionale. L’archivio comprende opere di Francesco Borromini, Bernardo Vittone, Gian Lorenzo Bernini, Pietro da Cortona, Guarino Guarini e Carlo Rainaldi. Sono stati realizzati precisi modelli in 3D degli ambienti interni di diverse chiese, che ora è possibile vedere completamente a colori.

Considerato il fatto che durante il progetto le sfide da affrontare sono state tante, Andrew Saunders ha specificato che il progetto non sarebbe stato realizzabile senza il contributo ricevuto dai suoi collaboratori, tra cui CAM2 e Autodesk.

CAM2 ha dato un contributo determinante a questo progetto fornendo il laser scanner Focus3D X 130. Questo dispositivo dalla straordinaria portabilità permette agli utenti di registrare strutture complesse e fornisce risultati della scansione realistici e dettagliati. Lo scanner ad alta risoluzione ha una portata che va da 0,6 m a 30 m e una precisione della distanza fino a ±2 mm. Inoltre, la velocità di scansione è di un milione di punti al secondo e consente quindi di effettuare misurazioni rapide, semplici e precise di oggetti ed edifici. CAM2 ha offerto anche software e formazione a coloro a cui era affidata la responsabilità di manovrare il laser scanner. Lo scopo di queste scansioni era quello di creare un ampio archivio digitale delle opere. Le scansioni ad alta risoluzione effettuate con il CAM2 Focus3D X 130 hanno permesso di verificare, calibrare e scoprire le topologie del barocco.

Secondo Saunders, «la capacità di acquisire, registrare e simulare set di dati sempre maggiori, abbinata all’accesso remoto al cloud computing e alla tecnologia di fabbricazione additiva sempre più affidabile, offre nuove opportunità e nuovi metodi per la comprensione e la valutazione della complessità e della rappresentazione in architettura.»
I risultati di questo progetto sono straordinari sotto molti aspetti. I dati raccolti creeranno ora un accesso digitale ad alcune delle più importanti chiese del mondo, in una modalità mai a disposizione prima d’ora. Inoltre, i dati delle scansioni acquisiti permetteranno agli esperti di eseguire un reverse engineering degli algoritmi che si celano dietro la sorprendente architettura barocca.

Ad ogni modo, il progetto non è stato ancora completato. Secondo i piani, l’archivio sarà utilizzato per analisi approfondite e confronti tra le chiese italiane. Inoltre, l’Università della Pennsylvania – School of Design lavorerà ora con Autodesk per mettere l’archivio a disposizione del pubblico e degli altri studenti e allievi.

Per accedere alla vista interattiva a 360 gradi dell’architettura barocca, clicca qui. https://play.autodesk.com/pub/Baroque_17

Feb
14
2017

ITALIA NASCOSTA

Cuore pulsante della cultura e dell’arte, l’Italia non smette mai di stupire. Ogni anno milioni di turisti affollano le città italiane per ammirarne i capolavori. Ma sotto le loro strade si nascondono altri tesori, un mondo sotterraneo misterioso e affascinante.

Sotto le città italiane si diramano altre città, tanti segreti ed altrettanti misteri: è il volto nascosto di un Paese, un’Italia sotterranea, invisibile ed emozionante. L’Italia che nasconde 2000 anni di storia nei luoghi sepolti dal tempo. I Laser Scanner di CAM2 hanno svolto un ruolo significativo nell’offrire nuove prospettive in precedenza impossibili. Nella baia di Napoli sono state eseguite scansioni LIDAR sott’acqua grazie alle quali gli spettatori sono portati indietro nel tempo per esplorare il tunnel borbonico, le rovine di Ercolano, le catacombe napoletane e le cave romane.

ITALIA NASCOSTA – Un viaggio a 360° nelle Terme di Baia

Alexander Armstrong sarà la tua guida tra le rovine delle lussuose Terme di Baia.
Immergiti a 360° nel meraviglioso sito archeologico in provincia di Napoli e scopri i suoi segreti. #ItaliaNascosta

Posted by HISTORY on Monday, February 13, 2017

Jan
31
2017

Soluzioni CAM2 per l’ispezione in applicazioni R&D nel settore automotive

Le tecnologie di misurazione CAM2 sono state selezionate da aziende leader nel settore dell’automotive a supporto dei loro processi produttivi in diversi ambiti come ricerca e sviluppo, pre-produzione, produzione, fabbrica digitale e gestione degli impianti.

In questo breve post vi forniremo una panoramica sulle applicazioni di ricerca e sviluppo, ovvero il nucleo dei processi innovativi e l’asse portante da cui dipende il successo di un’azienda nel mercato estremamente competitivo del giorno d’oggi.

[Per saperne di più …]

Jan
31
2017

Il Natural History Museum utilizza degli scanner 3D di CAM2 per sostituire il leggendario diplodoco

Dopo 112 anni il Natural History Museum di Londra ha deciso di sostituire il leggendario diplodoco Dippy. L’esemplare verrà sostituito con lo scheletro vero di una balena blu rinvenuto sulla costa irlandese nel 1891. Dippy effettuerà un tour in 8 luoghi del Regno Unito. Nell’ambito di tale progetto, il CAM2 Focus sarà utilizzato dal team responsabile della scansione della superficie in 3D per scansionare le ossa appartenenti al diplodoco Dippy e alla balena blu.

“Questa rappresenta un’importante trasformazione del museo”, ha affermato il direttore Sir Michael Dixon. “Poiché si tratta del più grande animale mai vissuto sulla Terra, la storia della balena blu ci ricorda la portata della nostra responsabilità nei riguardi del nostro pianeta.

Il CAM2 Focus è stato usato dal team per acquisire i dettagli della superficie dell’intero esemplare mentre era montato. Il compito era particolarmente difficile perché l’esemplare era composto da vari componenti diversi, quindi è stato necessario effettuare varie scansioni da angolazioni diverse. Ci sono volute circa due ore per scansionare l’intero scheletro. I dati scansionati sono stati quindi elaborati e poi è stato impiegato SCENE di CAM2 per capire se Dippy poteva essere collocato negli spazi pianificati per il tour nazionale. I dati di scansione offriranno inoltre l’opportunità agli scienziati di apprendere maggiori informazioni sullo scheletro e aiuteranno i sovraintendenti a trasportare il dinosauro in maniera sicura nel Paese.

1702_AGLT_ScanArm HD_National History Museum

Oltre a tutto ciò è stato utilizzato per scansionare le ossa reali che appartengono alla balena blu, poiché il Natural History Museum necessita di una rappresentazione digitale in caso succeda qualcosa di imprevisto. Lo scheletro della balena blu è un pezzo unico nel suo genere e quasi inestimabile, pertanto il Natural History Museum deve disporre del massimo numero di informazioni per eventuali riparazioni o ricostruzioni qualora lo scheletro venga danneggiato. Il progetto è il primo di un’immensa serie in programma tra CAM2 e il Natural History Museum.

Sir Michael ha aggiunto: “Si tratta di un cambiamento importante e necessario. In qualità di tutori di una delle più importanti risorse scientifiche del mondo, il nostro scopo è mettere in dubbio ciò che le persone pensano del mondo naturale, e tale obiettivo non è mai stato così importante come in questo momento storico”.

 

 

Dec
19
2016

Forensic ScanArm dona un nuovo volto ai casi irrisolti

In base ai dati del Sistema nazionale delle persone scomparse e non identificate, solo negli Stati Uniti vi sono oltre 13.000 persone non identificate, e si stima che ogni anno vi siano circa 1.000 nuovi casi da aggiungere alla lista. Questo significa che ogni anno sempre più famiglie soffrono per il vuoto lasciato dai cari scomparsi, e il numero di casi irrisolti continua a crescere.

Cosa accadrebbe se si potesse dare un volto ad ogni caso irrisolto? Sarebbe possibile raggiungere questo obiettivo attraverso ricostruzioni 3D eseguite in modo sicuro, efficace e rapido?

Queste sono alcune delle questioni affrontate da CAM2, che hanno avuto come conseguenza il lancio del CAM2 Forensic ScanArm nel novembre 2016.

Questa nuova generazione di scanner 3D permette agli antropologi forensi, ai laboratori della scientifica e ai medici legali di acquisire documentazione digitale 3D permanente di prove forensi. La capacità di scansione senza contatto consente di raccogliere i dati senza il rischio di danneggiare le prove spesso fragili. I dati 3D possono essere raccolti e documentati con una velocità fino a 10 volte superiore rispetto a quella dei tradizionali metodi fotografici e di misurazione. Questo consente di eseguire misurazioni e ricostruzioni facciali in qualsiasi momento successivo.

Come viene applicata questa tecnologia alla ricostruzione facciale? [Per saperne di più …]

Dec
19
2016

CAM2® amplia la propria presenza nella realtà mobile virtuale e aumentata con l’acquisizione di MWF-Technology GmbH

CAM2© (filiale italiana del gruppo Faro), la fonte più affidabile al mondo di tecnologia di misurazione e soluzioni di imaging 3D per metrologia industriale, progettazione di prodotti, BIM/CIM, indagini forensi nell’ambito della sicurezza pubblica e soluzioni e servizi 3D, annuncia l’acquisizione di MWF-Technology GmbH, innovatore nell’ambito di soluzioni mobili di realtà aumentata (Augmented Reality, AR). [Per saperne di più …]

Dec
03
2014

Gruppo Aturia S.p.A.: verifica con CAM2 Edge ScanArm di pompe di grandi dimensioni difficilmente misurabili con metodi tradizionali

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

CAM2 Edge ScanArm consente di misurare pezzi di qualunque forma e dimensione.

Il Gruppo Aturia, uno dei più importanti gruppi industriali a livello internazionale nel settore delle pompe, ha scelto il braccio di misura CAM2 Edge equipaggiato con sonda di scansione laser (Laser Line Probe) per accelerare i processi di controllo e collaudo.

Grazie all’accuratezza, alla velocità di scansione e alla facilità di analisi della reportistica garantite da CAM2 Edge ScanArm, il Gruppo Aturia controlla e collauda le proprie pompe in maniera più rapida ed efficace.

Andrea Guercilena, Quality & Test Manager, a proposito del CAM2 Edge ScanArm, ha affermato:

  1. “Il fascio di scansione molto ampio ci consente di misurare pezzi di qualunque forma e dimensione”.
  2. “L’elevata velocità di acquisizione, la portabilità, la maneggevolezza e la facilità d’utilizzo dello strumento, consentono di incrementare la produttività in maniera significativa”.
  3. “CAM2 Edge ScanArm permette di eseguire collaudi e “check” direttamente presso le sedi dei clienti o degli enti di certificazione”.
  4. “L’alta qualità delle scansioni ci permette di analizzare in profondità i nostri prodotti e di migliorarli in modo continuo.”

>> Scarica l’intero caso applicativo

>> Di più su CAM2 Edge ScanArm

Sep
03
2014

Bi-Mu 2014: Vieni allo stand CAM2 a scoprire e testare il nuovo CAM2 Edge ScanArm HD!

Unendo la potenza della nuova sonda di scansione laser ad alta definizione Laser Line Probe HD alla flessibilità del braccio di misura portatile CAM2 Edge, CAM2 Edge ScanArm HD è davvero il sistema di misura portatile ad alte prestazioni per misure a contatto e senza contatto più completo e conveniente oggi presente sul mercato.

Edge ScanArm HD garantisce la massima rapidità nell’acquisizione della nuvola di punti con eccellente risoluzione ed elevata accuratezza – il tutto in un dispositivo compatto e semplice da usare.

Le nuove funzionalità di Edge ScanArm HD consentono agli utenti di eseguire la scansione di materiali diversi, indipendentemente da fattori quali contrasto, riflettività o complessità del pezzo da scansionare, il tutto senza la necessità di rivestimenti speciali o posizionamento di target.

Inoltre, grazie all’elevato frame rate e all’ampia banda di scansione, il tempo di scansione è ridotto e la copertura aumentata. Pezzi e componenti complessi possono essere acquisiti anche nei più minimi dettagli grazie ai 2.000 punti di ciascuna linea di scansione e al nuovo blu laser con tecnologia per la riduzione del rumore.

Inoltre, con la nuova funzione crosshair e la funzionalità LED rangefinder, che assicura un feedback di scansione in tempo reale, è possibile ridurre drasticamente i tempi di formazione degli utenti.

Edge ScanArm HD sarà disponibile per dimostrazioni dal vivo nello stand CAM2 (B30, Padiglione 9) nel corso di Bi-Mu 2014, manifestazione che si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre presso il quartiere espositivo fieramilano di Rho (Milano).

Clicca qui per maggiori informazioni su CAM2 Edge ScanArm HD

Clicca qui per maggiori informazioni sulla partecipazione di CAM2 a Bi-Mu 2014

Jul
23
2014

Tecnologia laser scanner per la Documentazione 3D dell’Architettura e dell’Arte Sacra italiane

Il presente video è relativo alla relazione “”Nova erigere, vetera servare”: 3D Documentation in Italian Architecture and Sacred Arts””, tenutasi venerdì 4 aprile 2014 nel corso del 3D Documentation User Meeting 2014 organizzato da CAM2.

A presentare è l’Architetto Danilo Prosperi, Responsabile scientifico del “Centro di Ricerca delle Tecnologie Innovative del Rilievo Digitale, Analisi e Rappresentazione dell’Architettura e dell’Arte Sacra” nell’ambito del Master di 2° Livello in “Architettura, Arti Sacre e Liturgia” dell’Università Europea di Roma diretto dal Prof. Arch. Angelo Molfetta.

Nella relazione sono stati illustrati i lavori in corso e quelli “in progress” riguardanti l’uso della tecnologia laser scanner nell’ambito della Documentazione 3D, nel patrimonio ecclesiastico, dell’Architettura e dell’Arte Sacra italiane: attraverso esempi di splendide opere dell’arte italiana si evidenzia la grande versatilità della tecnologia nell’elaborazione di: Disegni 2D, Modelli 3D, Foto Mapping, Ortofoto, Video navigazioni, Analisi delle deformazioni delle superfici e Quadri fessurativi.

>> Per maggiori informazioni sul CAM2 Laser Scanner

Jul
22
2014

Tech 1 Racing e CAM2: una partnership vincente

Tech 1 Racing, team francese che compete nei Campionati Formula Renault 2.0 e Formula Renault 3.5, utilizza il CAM2 Laser Tracker Vantage per registrare le dimensioni esatte di telaio e monoscocca, ottenendo preziose informazioni per migliorare le prestazioni delle proprie vetture da competizione.

Florent Gouin, Engineering Manager di Tech 1 Racing, ha affermato: “In condizioni così competitive e impegnative progettisti, ingegneri e piloti pretendono l’eccellenza dai propri strumenti di misura. Non c’è alcun margine di errore. Questa è la ragione che ha spinto Tech 1 Racing a scegliere CAM2 quale partner tecnologico”.

>> Scarica il pdf del caso applicativo!

>> Vuoi maggiori informazioni sul Laser Tracker? Ti richiamiamo!

 



CAM2 Blog

News e tendenze in materia di metrologia e documentazione 3D!
Seguici su:

Archives